Mission
La nostra mission ed i nostri obiettivi
Psicologo a domicilio
Il progetto “Psicologo a domicilio”
Psicoterapia sostenibile: dare voce, spazio e senso al dolore psichico
Un'iniziativa volta ad offrire assistenza psicologica caratterizzata da sostenibilità economica
Progetto "Spazio Ascolto"
Consulenza psicologica gratuita nel contesto scolastico
Itinerari di Benessere
Ritrovare il benessere psicologico immergendosi nella natura e nella cultura
Dona il tuo 5x1000 a Nèfesh Onlus
Un gesto semplice per sostenere i nostri progetti

Il progetto “Psicoterapia Familiare Sostenibile” Nèfesh ONLUS promuove il primo progetto napoletano di psicoterapia sostenibile di tipo familiare: un’iniziativa volta ad offrire un percorso di psicoterapia ai nuclei familiari, caratterizzata però da sostenibilità economica.

Intraprendere un percorso terapeutico di tipo familiare a medio/lungo termine risulta particolarmente dispendioso per qualsiasi famiglia. Costituisce un’autentica risorsa per le famiglie, con disagi o con il solo desiderio di rinsaldare e modificare le dinamiche che le sottendono, ma a causa dei costi considerevoli rischierebbe di rimanere uno strumento inutilizzabile, una prospettiva da rimandare a tempi migliori, ideato per le famiglie ma praticamente inaccessibile per la maggior parte di loro.

Il nostro progetto di Psicoterapia Familiare Sostenibile intende realizzare un servizio caratterizzato da sostenibilità economica ad elevati standard qualitativi e professionali.

 

Quando si rende necessario un percorso di psicoterapia familiare?

 

La psicoterapia familiare ha l’obiettivo di sciogliere i nodi problematici delle relazioni che sottendono il nucleo familiare. Lo psicoterapeuta Familiare interverrà sulla rete di relazioni patologiche o problematiche, che deformano e destrutturano la funzionalità del sistema famigliare.

 

La patologia familiare assume diverse forme a seconda del “carattere” della famiglia e della sua storia genetica. In alcuni nuclei familiari il disagio si esprime attraverso sintomi eclatanti (aggressività reciproca, episodi di violenza, depressione del sistema, competitività e prevaricazione); in altri, invece, la patologia del sistema si condensa in un solo componente della famiglia: in questi casi, il “familiare svantaggiato” è assunto a ricettacolo della disfunzionalità del sistema e così paga lui per tutti, ma in maniera latente ed inconscia tutta la famiglia sostiene e fomenta questo patologico equilibrio.

 

Le cause della patologia familiare sono strutturali oppure accidentali: alcune famiglie non funzionano perché si sono costituite su equilibri disfunzionali; altre, invece, hanno subìto degli scossoni improvvisi che hanno incrinato il sistema, che non è riuscito a trovare le risorse per risanarsi.

 

Come funziona la psicoterapia familiare

Alle sedute di Psicoterapia Familiare partecipa solitamente tutta la famiglia, anche se in alcuni casi il terapeuta può fare richiesta di sedute individuali. L’attenzione è rivolta prevalentemente ai rapporti all’interno del nucleo e alle modalità comunicative consolidate nel tempo, cercando di focalizzare la terapia sul disagio che causa il mal funzionamento del sistema.

 

Ogni famiglia è come una società in miniatura, un’organizzazione sociale con proprie regole, una propria struttura, il suo stile di vita, il proprio linguaggio.         

 “ […] le danze private che caratterizzano ogni famiglia come un'unica e irripetibile microcultura  non possono essere percepite a prima vista da un estraneo, ma esistono.” (Whitaker, psicoterapeuta familiare)

L’obiettivo del terapeuta sarà quello di rimodulare l’organizzazione familiare, in modo da consentire ai membri di scoprire nuovi modi di relazionarsi, più autentici, funzionali e soddisfacenti.

Per informazioni contattaci al numero 3311061917 oppure scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Scopri tutti i modelli di intervento

 
Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Facebook fan

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza d'uso dell'utente.