Mission
La nostra mission ed i nostri obiettivi
Psicologo a domicilio
Il progetto “Psicologo a domicilio”
Psicoterapia sostenibile: dare voce, spazio e senso al dolore psichico
Un'iniziativa volta ad offrire assistenza psicologica caratterizzata da sostenibilità economica
Progetto "Spazio Ascolto"
Consulenza psicologica gratuita nel contesto scolastico
Itinerari di Benessere
Ritrovare il benessere psicologico immergendosi nella natura e nella cultura
Dona il tuo 5x1000 a Nèfesh Onlus
Un gesto semplice per sostenere i nostri progetti

 

Per lo psicologo a lavoro nel suo setting clinico e con i suoi modelli di riferimento teorici ed esperienziali, i “valori” si traducono nei modi di essere e di vedere l’altro, se stesso e il mondo. In seguito, i valori  che più rappresentativamente caratterizzano e determinano la pratica clinica psicologica e la psicoterapia dei professionisti di Marano Solidale in collaborazione con Nefesh:

 

UMANITÀ

 

Il principio cardine di ogni lavoro clinico-psicologico e psicoterapeutico è che lo psicologo tratti il suo paziente in modo da onorarne sempre la dignità umana. Comportarsi “umanamente” nel contesto clinico-psicologico, però, non significa rispondere al dolore psicologico del paziente con atteggiamenti compiacenti e di commiserazione: il dolore emotivo è necessario e imprescindibile al cambiamento psicologico. Il percorso che conduce il paziente verso il cambiamento psicologico è costituzionalmente doloroso, poiché implica la messa in discussione delle strategie disfunzionali e dei modi di essere patologicamente difensivi che sono stai consolidati nel corso della vita per far fronte alle difficoltà quotidiane e per mantenere l’equilibrio psicologico ma che, in realtà, comportano un prezzo molto alto: costituiscono un limite alla naturale tendenza umana di apertura al mondo e al processo evolutivo di riformulazione creativa e adattativa della realtà psichica.

 

ONESTÀ

 

Qui il riferimento è al difficile compito della coppia paziente-terapeuta di mantenere e perseguire l’autenticità nel corso del loro lavoro, di essere onesti con loro stessi di fronte alle esperienze emotive che coloreranno e turberanno i loro incontri. La questione dell’onestà è al centro del lavoro psicologico e psicoterapeutico: lo psicologo è chiamato, dal suo mandato sociale, a garantire al paziente la totale riservatezza e il rispetto per tutto quanto lo riguardi; ad astenersi da ogni forma di pregiudizio e di critica personale nei riguardi del paziente e della sua vita privata; a garantire che il rapporto di fiducia con il professionista si basi su fondamenta solide, di professionalità, di vivo interesse per il benessere e l’autonomia del paziente, di assoluta libertà di pensiero.

 

RESPONSABILITÀ

 

La responsabilità dello psicologo/terapista è nei confronti del benessere del paziente e del suo progetto di autonomia e di individuazione. La responsabilità dello psicologo/terapista è allora quella di occuparsi psicologicamente del dilemma umano del paziente, accompagnandolo nel duro lavoro interiore per ottenere di vivere la vita in modo differente. Il gruppo ha rinvenuto, come ulteriore elemento di responsabilità nella propria pratica clinica quotidiana, l’esigenza di favorire concretamente l'utilizzo della terapia anche alle persone che non hanno la disponibilità economica per sostenere i costi di un percorso psicologico in uno studio privato, e che hanno riscontrato difficoltà nell’accesso ai servizi pubblici deputati per questo lavoro: in questo senso, dare la possibilità di accedere a questo strumento a costi sostenibili, rimanda ad una coscienziosità consapevole del mondo reale in cui viviamo.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

News e Articoli

Paul Klee: l'incanto ...

    Un viaggio nella vita e nelle opere dell'artista con gli occhi della psicologia   Il Doodle di Google ci suggerisce oggi di andare alla ...

2018-12-18 16:41:24

Le vite spezzate nella notte di Corinaldo

Le vite spezzate nella ...

  L'incidente del locale "Lanterna Azzurra" rappresenta un trauma collettivo per adolescenti e genitori. Scopriamo come affrontarlo.   La cronaca ...

2018-12-11 16:48:44

Facebook fan

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza d'uso dell'utente.